Notizie - Eventi
Media Contacts
Cristelle Lacourt
Manitowoc Cranes
+33 472 182 018
cristelle.lacourt@manitowoc.com
RSS Feed
RSS Feed
Abbonamento to the latest Manitowoc news
News Release

Potain è protagonista all'Intermat Paris 2018

23/04/2018

  • Ancora una volta Manitowoc prenderà parte a una delle fiere più prestigiose del settore infrastrutture e costruzioni, Intermat Paris, evento durante il quale Potain celebrerà il suo 90° anniversario.
  • In primo piano vi sono due esempi concreti della capacità di innovazione Potain: la linea di gru automontanti Hup e una MDT 389, la più imponente gru a torre topless a rotazione alta con sistema CCS.
  • In occasione della fiera, Potain ha in programma anche il lancio del verricello 75 HPL per gru a torre e presenterà l’imminente uscita del nuovo Potain Cab-IN, l’ ascensore per gruisti interno alla torre.

Manitowoc si prepara a celebrare un traguardo importante in occasione dell'Intermat Paris 2018, in Francia, esponendo le gru a torre di ultima generazione e presentando due innovativi componenti per gru a torre.

Potain è la vera protagonista di questa fiera, che si terrà dal 23 al 28 aprile 2018 presso il Salone delle Fiere di Paris-Nord Villepinte. L'attenzione verso Potain è più che meritata, visto che quest'anno ricorre il 90° anniversario della società. Questo evento rappresenta un'opportunità ideale per ripercorrere la storia di Potain guardando al tempo stesso alla nuova generazione di gru a torre.

“Il nome Potain è sinonimo di gru a torre nel settore ed è parte integrante del successo di Manitowoc,” ha dichiarato Aaron Ravenscroft, Vice presidente esecutivo di Manitowoc. “Quest'anno, all'insegna del tema celebrativo "Realizza la tua visione", i visitatori avranno modo di apprezzare come vogliamo festeggiare il lungo periodo di successo dell’ azienda e la visione del suo fondatore, Faustin Potain, che la creò nel lontano 1928.

“Faustin introdusse i valori di vicinanza alla clientela, innovazione e rendimento, doti che hanno portato al successo l'azienda, decennio dopo decennio, e la cui importanza è ancora oggi immutata. Il fatto che si tenga in Francia, patria del marchio, fa di Intermat il luogo migliore dove celebrare questo traguardo, insieme ai tanti clienti e partner che hanno concorso al successo di Potain,” ha aggiunto Ravenscroft.

Potain celebrerà il suo 90° anno con uno speciale “compleanno” che si terrà presso lo stand aziendale mercoledì 25 aprile alle 15:00. Ai visitatori verrà offerto un tuffo nel passato del marchio Potain, una fetta di torta, musica e un'atmosfera festosa per celebrare degnamente questo evento.

Gru ispirate alla clientela

Per dichiarare l'impegno assunto da Potain a favore della clientela, Manitowoc mette in mostra due modelli della linea di gru automontanti Hup, una Hup 32-27 e una Hup 40-30, oltre a una gru a torre topless a rotazione alta con sistema CCS, la MDT 389. La progettazione di queste tre gru si è avvalsa in larga misura degli spunti e dei consigli della clientela. Pertanto, queste gru offrono le tecnologie e le funzioni più utili per il mercato del sollevamento e il processo da progettazione a presentazione sul mercato è stato decisamente più dinamico rispetto alle precedenti generazioni di gru.

La linea di gru automontanti Hup contiene alcuni tra i modelli Potain più significativi degli ultimi anni. Pur essendo sul mercato da poco più di un anno, la versatilità e la facilità d'uso di queste gru ne hanno decretato il successo su scala internazionale. Le gru offrono una portata massima pari a 4 t, con un raggio di rotazione posteriore di appena 2,25 m per la Hup 32-27, il che permette di posizionarle più vicino agli edifici, un vantaggio considerevole quando si opera in aree urbane affollate o in cantieri con spazi di manovra particolarmente limitati.

Nonostante siano più alte della Igo 36, uno dei modelli precedenti, le gru Hup hanno il medesimo ingombro, quindi risultano perfette per i cantieri più angusti. Grazie alle tre posizioni di sollevamento del braccio a volata variabile, a 10, 20 o  anche 30° nel caso della Hup 32-27, oltre alla posizione orizzontale, queste gru automontanti offrono una serie di opzioni senza precedenti. Le due impostazioni di altezza della torre telescopica e il nuovo ed esclusivo radiocomando dotato del software Smart Set Up Potain consentono agli operatori di ottimizzarne l'efficienza, raggiungendo livelli prima impensabili.

La MDT 389 è la gru topless più grande di questa linea Potain a offrire il sistema di controllo gru (CCS), disponibile anche su tutti i modelli di gru a torre MDT e MD a rotazione alta Potain e sulle autogru Grove. Questo intuitivo sistema operativo offre agli utenti livelli eccellenti di comfort, flessibilità e comando ergonomico, con tempi di installazione ridotti rispetto ai modelli precedenti. La gru Potain MDT 389 è disponibile in due versioni, una con capacità massima di 12 t e l'altra con capacità massima di 16 t. Entrambe sono dotate di braccio articolato da 75 m; la versione da 12 t è in grado di sollevare 3,4 t di carico in punta al braccio, mentre la versione da 16 t è in grado di sollevare 3,3 t di carico.

Il concept di gru topless MDT CCS consente di effettuare installazioni complesse di più gru e riduce la tempistica delle fasi di assemblaggio, montaggio, trasporto e manutenzione, rispetto alle generazioni precedenti di gru a torre. Tutte queste caratteristiche consentono di garantire ai proprietari maggior rendimento sull’investimento, mentre per quanto riguarda il sistema CCS è stato provato che migliora l’efficienza in cantiere.

“Grazie agli ultimi aggiornamenti progettuali e in fase di produzione introdotti da Potain, siamo certi che queste gru riusciranno a migliorare le qualità di efficienza e di potenziamento delle capacità di sollevamento ad un livello mai visto prima in Europa, il tutto a un minor costo di proprietà a carico della clientela,” ha dichiarato Ravenscroft. “Attendiamo con ansia di vedere queste gru impegnate nel progetto Grand Paris, un ambizioso progetto di infrastrutture da 30 miliardi di EURO che punta a trasformare Parigi in una metropoli del 21° secolo, confermandone la posizione di prestigio tra le capitali internazionali.”

Nuovi componenti Potain

Manitowoc ha colto l'occasione per presentare nuovi componenti innovativi all'Intermat, primo fra tutti il verricello 75 HPL. Il modello 75 HPL si adatta a tutte le gru a rotazione alta. È disponibile in quattro versioni, con portate comprese tra 10 e 16 t, il che lo rende ideale per la maggior parte dei cantieri. Le velocità di sollevamento potenziate permettono la manipolazione rapida del carico e riducono i cicli di sollevamento, con conseguente incremento della produttività a vantaggio della clientela. La funzione di monitoraggio della temperatura del motore e del riduttore aiuta a prolungarne la vita di esercizio, inoltre per le gru modello CCS questi valori possono essere visualizzati sul display all'interno della cabina. Inoltre, la nuova architettura del verricello agevola l'accesso ai componenti, semplificando gli interventi di manutenzione e di controllo del livello dell'olio del riduttore. Altre funzioni includono un livello inferiore di vibrazioni e rumore, rete di alimentazione ottimizzata, che si adegua automaticamente alla rete elettrica in uso e al funzionamento regolare e preciso grazie ai nuovi comandi con servofreno.

La seconda novità presentata alla fiera Intermat è il Potain Cab-IN, l'ascensore per gruisti interno alla torre Potain. Sviluppato per le gru Potain a rotazione alta in collaborazione con GEDA, società che produce ascensori industriali e per l'edilizia, il nuovo ascensore agevola e accelera l'accesso alla cabina, si adegua a qualsiasi sistema di torre K-mast ed è compatibile con tutte le basi e i telai Potain. Inoltre è vantaggioso anche in termini di qualità/prezzo, in quanto non richiede costi di trasporto supplementari né occupa spazio aggiuntivo in cantiere. L'ascensore, che sarà prodotto verso la fine del 2018, soddisfa le normative francesi già definite che entreranno in vigore nel gennaio 2019, inoltre è ideale per le nazioni scandinave e nei Paesi Bassi, le cui normative richiedono la presenza di ascensori sulle gru a partire da determinate altezze.

Infine, all'Intermat verrà presentato lo strumento diagnostico remoto per gru Manitowoc CraneSTAR Diag. CraneSTAR Diag appartiene a una nuova generazione di supporti di manutenzione a distanza offerti da Manitowoc. Questo potente dispositivo telematico è disponibile di serie su tutte le gru Potain CCS e MCT, mentre viene offerto come optional sulle gru Hup. L'accesso remoto ai dati operativi e di manutenzione della gru semplifica il processo di previsione dei tempi di manutenzione e i potenziali tempi di inattività in loco.

“Il concetto di miglioramento continuo è profondamente inerente alla nostra cultura, basata sui criteri di The Manitowoc Way,” ha concluso Ravenscroft. “Ora stiamo attraversando una nuova fase della nostra crescita, una fase in cui il coinvolgimento dei clienti, lo sviluppo di nuovi prodotti e il supporto post-vendita ci consentiranno di rafforzare la nostra posizione di leadership. Abbiamo già dimostrato di essere perfettamente in grado di portare sul mercato nuovi prodotti e innovazioni con la rapidità di risposta alla richiesta di mercato che i nostri clienti si aspettano e intendiamo continuare su questa rotta per molti anni a venire.”




About The Manitowoc Company, Inc.
Fondata nel 1902, The Manitowoc Company, Inc. è una società leader su scala mondiale per la produzione di gru e soluzioni di sollevamento, presente in 20 nazioni con unità di produzione, distribuzione e assistenza. Manitowoc è riconosciuta come una tra le principali società innovatrici e fornitrici di gru cingolate, gru a torre ed autogru per il settore dell'edilizia pesante, affiancate da una vasta gamma di servizi di assistenza ai prodotti leader del settore. Nel 2016, Manitowoc ha totalizzato un reddito di $1,6 miliardi, oltre la metà del quale è stato generato al di fuori degli Stati Uniti.
 Processing Request